20/03/2008 Bcc Sesto San Giovanni
Il futuro dei sistemi di pagamento
Per tutto il 2008 sono in programma significative modifiche ai sistemi di pagamento che porteranno ad importanti miglioramenti ai processi dei pagamenti e dei trasferimenti monetari all’interno dell’area Euro.
L’adesione al progetto SEPA (Single Euro Payments Area) coinvolge tutto il mondo bancario ed è volto a semplificare e standardizzare il vasto e frammentario mercato dei pagamenti in Europa, riducendo gli ostacoli alla gestione transfrontaliera dei pagamenti.
 
L’impatto del SEPA si estende quindi ad ogni tipo di pagamento:
*      elettronico, dalle carte di credito alle operazioni POS,
*      bonifici bancari,
*      addebiti diretti (ad esempio RID)
si tratta quindi di un grande passo verso una maggiore integrazione europea. Sarà possibile infatti effettuare pagamenti in Euro con strumenti alternativi al contante, a beneficiari situati in qualsiasi paese dell’area Euro, a partire da un singolo conto corrente bancario e utilizzando un unico insieme di mezzi di pagamento.
Con SEPA tutti i pagamenti all’interno dell’area Euro saranno quindi considerati come pagamenti “domestici”.
Il processo, che ha coinvolto il mondo bancario e gli intermediari, coinvolgerà sempre più la clientela.  Rientra nel mondo SEPA tutta una serie di elementi quali:
*      moneta unica
*      unica serie di strumenti di pagamento (bonifici, addebiti, preautorizzati carte di pagamento)
*      infrastrutture efficienti per la gestione dati e il trattamento dei pagamenti
*      standard tecnici comuni
*      prassi operative comuni
*      una base giuridica armonizzata
*      servizi nuovi orientati verso la clientela.
 
Ecco i passaggi fondamentali
 
UNA MAGGIORE STANDARDIZZAZIONE
Nei bonifici bancari è stato introdotto l’IBAN (International Bank Account Number), la coordinata bancaria internazionale che consente di individuare ed identificare in modo univoco il rapporto tra un istituto di credito ed il suo cliente, verificando nel contempo l’esattezza dei dati grazie ad alcuni caratteri di controllo. Il formato è comune a tutta l’area Euro e sarà obbligatorio indicare l’IBAN a partire dal 1° gennaio 2008 lo scambio di bonifici bancari, indipendentemente dal paese di provenienza/destinazione, portando quindi il sistema bonifici a una dimensione “domestica”.
La struttura dell'IBAN è basata sugli standard dettati dalla ECBS (European Committee for Banking Standards), per l'Italia è fissata in 27 caratteri e precisamente:
*      IT
*      2 caratteri numerici di controllo internazionali
*      1 carattere alfabetico di controllo nazionale (denominato CIN)
*      5 caratteri numerici per il codice ABI (ad esempio per la nostra Banca 08865)
*      5 caratteri numerici per il CAB (ad esempio per la Filiale Sede 20700)
*      12 caratteri alfanumerici per il numero di conto.
 
 
 
UNA MAGGIORE SICUREZZA
Per le carte di debito (Bancomat e Pagobancomat) e le carte di credito è in atto la sostituzione della banda magnetica e l’introduzione del MICROCHIP che comporta un notevole innalzamento del livello di sicurezza delle transazioni elettroniche, diminuendo i rischi per i clienti. SI TRATTA QUINDI DI CARTE AD ELEVATI STANDARD DI SICUREZZA.
Ciò comporta la necessità di provvedere alla sostituzione di:
*      tutte le carte di debito e credito in circolazione,
*      tutti gli ATM (presso le nostre dipendente trovate tutti i bancomat nuovi)
*      tutti gli apparecchi POS presso gli esercenti  affinché possano essere effettuare i pagamenti con le carte munite di microchip
il tutto finalizzato esclusivamente a rendere migliore e più sicuro alla clientela l’utilizzo di modalità elettroniche di pagamento.
I Soci della nostra Banca continueranno ad avere una carta di credito che evidenzi lo status del portatore oltre ad essere un prodotto fortemente istituzionale destinato a rafforzare il legame tra il Socio e la Sua B.C.C.
Anche le carte di debito saranno sostituite e, oltre ad avere un colore “solare”, avranno scadenza triennale come le carte di credito.
La sostituzione avverrà gradualmente e, nell’arco di 24 mesi, tutti i titolari riceveranno le nuove carte.
 
Nella certezza che i nostri Clienti comprendano il limitato disagio in seguito alla sostituzione delle carte ed in futuro possano ampiamente apprezzare l’elevata sicurezza che queste nuove tipologie di prodotti garantiscono, informiamo che gli operatori presso le nostre Dipendenze restano a completa disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento dovessero necessitare e saranno come sempre lieti di incontrare tutti i titolari di carte di debito e/o di credito per ottemperare alle formalità legate a questa operazione.
Area prodotti-iniziative
EASY4
BE YOUNG BE EASY

EASY4STUDY NUOVO